ANTIOSSIDANTI CONTRO L’INVECCHIAMENTO CELLULARE

Gli antiossidanti sono quei composti in grado di proteggere le cellule dagli effetti negativi dei radicali liberi. Le molecole radicaliche sono, infatti, molto pericolose per la nostra salute, in quanto portatrici di danni microscopici a livello di

membrane cellulari, DNA ed enzimi e responsabili dell’invecchiamento e di diverse patologie. Il cancro e le malattie cardiache sono un esempio di problematiche correlate al danno ossidativo e alle reazioni radicaliche.

La produzione di radicali liberi è un processo fisiologico ma aumenta in condizioni di stress, vita sedentaria, eccesso di attività sportiva, fumo, alcool, uso di farmaci …

Ovviamente il nostro organismo è naturalmente dotato di sistemi ad azione antiossidante. Si tratta di enzimi  (glutatione perossidasi, catalasi, superossido dismutasi) la cui produzione endogena aumenta in risposta all’esposizione a radicali liberi. È anche vero, però, che nella società attuale e con lo stile di vita predominante, una supplementazione dietetica di antiossidanti non guasti affatto.

Il modo più semplice e meno impegnativo per prevenire lo stress ossidativo è rappresentato dall’alimentazione. Ecco una lista dei cibi più ricchi di antiossidanti:

. Frutta e verdura: sono le migliori fonti dietetiche di antiossidanti e, in particolare, di carotenoidi. La luteina e la zeaxantina sono, ad esempio, due carotenoidi di colore giallo che, oltre ad essere presenti nei vegetali gialli, si ritrovano nelle verdure a foglia di colore verde scuro, come negli spinaci e nel cavolo.

. I superfrutti: le bacche di Goji, l’Acai e il Maqui sono frutti dalle spiccate proprietà antiossidanti.

. The verde: la Camellia sinensis è una pianta dalle importantissime virtù antiossidanti e quindi estremamente utile nella prevenzione di numerose patologie.

. Mirtilli e frutti rossi (ciliegie, fragole, frutti di bosco): i flavonoidi contenuti nei mirtilli, soprattutto in quelli selvatici, sono le molecole responsabili dell’effetto antiossidante.

. Spezie ed erbe aromatiche: curcuma, zenzero, timo, rosmarino, salvia e origano

. Oli vegetali spremuti a freddo: girasole, lino, canapa, sesamo, germe di grano …

. Pomodoro: il licopene è una molecola contenuta nel pomodoro in grado di prevenire le malattie cardiovascolari, la pressione alta e l’ipercolesterolemia.

. Cereali integrali: ricerche giapponesi mostrano che gli antiossidanti naturali presenti nel grano integrale siano molto più efficaci contro i radicali rispetto alle supplementazioni vitaminiche isolate.

. Legumi: la buccia è ricca di polifenoli antiossidanti.

. Avocado: ricco di vitamina A ed E previene l’invecchiamento cellulare.

. Graviola: questo frutto tropicale ha mostrato possedere proprietà citotossiche e antitumorali.

. Cacao e cioccolato fondente: il cacao è un alimento ricco di flavonoidi antiossidanti, oltre che magnesio e triptofano. Preferire sempre il cioccolato fondente senza zuccheri aggiunti.

. Acqua: bere acqua ionizzata ricca di molecole di idrogeno libero.

Per chi sentisse il bisogno di dosi più elevate di antiossidanti è possibile ricorrere agli integratori:

. Vitamine C ed E: sono le più importanti vitamine ad azione antiossidante.

. Betacarotene: il precursore della vitamina A, come la maggior parte dei carotenoidi, è dotato di un elevato potere antiossidante; è consigliato come agente in grado di prevenire diverse patologie come il cancro, la cataratta e le malattie cardiache.

. Selenio: facendo parte del complesso enzimatico glutatione perossidasi il selenio è il minerale con attività antiossidante più significativa.

Ricordiamo, però, che la prevenzione è sempre la scelta migliore e che attraverso l’alimentazione è possibile introdurre sostanze antiossidanti più biodisponibili e quindi più efficaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: