MANDORLE TOSTATE E SALATE

 Se hai voglia di uno spuntino sfizioso ma salutare, nutriente ma leggero, tascabile ma energetico, è il momento di provare le mandorle tostate e salate!

Le mandorle sono i semi commestibili del mandorlo (Prunus dulcis), albero appartenente alla famiglia delle Rosacee. Il consumo di questi semi oleaginosi, molto ricchi di grassi, è particolarmente indicato nella stagione fredda. Le mandorle, infatti, sono caratterizzate da una straordinaria abbondanza di acidi grassi insaturi (acido oleico e linoleico), una piccola percentuale di grassi saturi e dall’assenza di colesterolo. Rilevanti sono anche gli apporti proteici e glucidi, che rendono questa frutta secca ottima nel regolare la glicemia e il senso di sazietà.

Le mandorle sono, inoltre, molto ricche di vitamine (B1, B2, PP, E), di magnesio e di calcio. Se mangiate con la buccia, favoriscono l’equilibrio dell’intestino grazie alla presenza di fibre.

In virtù del loro alto apporto calorico (quasi 600 kcal/100 g), è bene non eccedere nel loro consumo: 20-30 g al giorno, che corrispondono a circa 15 mandorle, sono sufficienti.

L’ideale sarebbe consumare questi frutti così come sono. Ma se vogliamo rendere la frutta secca, non solo le mandorle, più sfiziosa, ideale per un aperitivo, per uno spuntino tra amici o per renderla più appetibile ai bambini, si possono usare degli accorgimenti, come la tostatura e l’aggiunta di sale o spezie.

 

 

 

Ecco una ricetta semplicissima che piace a tutti:

 

Ingredienti:

mandorle con buccia

sale marino fino integrale

olio d’oliva

 

Procedimento:

Aggiungere alle mandorle un goccio di olio d’oliva e un pizzico di sale. Mescolare e tostare in padella a fiamma bassa per 10 minuti circa, muovendo spesso.

Avendo un po’ più di tempo a disposizione è possibile ricoprire precedentemente le mandorle con acqua bollente salata. Lasciarle in ammollo per circa 20 minuti e poi scolare. Procedere alla tostatura, in padella o in forno, senza ulteriore sale, e aggiungere un goccio di olio d’oliva solo all’ultimo.

Se, per motivi di salute, si vuole evitare il sale, è consigliabile aromatizzare la frutta secca con spezie come curry, paprika, chili, peperoncino e tutto ciò che la fantasia suggerisce.

Un’alternativa dolce, invece, è quella di procedere, successivamente alla tostatura senza sale, all’aggiunta di un po’ di miele o malto di riso.

C’è un’unica controindicazione da rilevare: una tira l’altra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: