LA ROSA

Appartenente alla famiglia delle Rosacee, la Rosa damascena  è originaria del Medio Oriente e viene coltivata principalmente in Marocco e in Bulgaria. È un piccolo arbusto spinoso, dalle foglie biancastre, che nei mesi di maggio-giugno produce abbondanti fiori rosa dal meraviglioso profumo inebriante.

Dal punto di vista cosmetico la rosa è da sempre considerata l’emblema della bellezza. Possiede, infatti, proprietà emollienti, cicatrizzanti, idratanti e nutrienti e viene utilizzata in particolare per la cura di viso, collo, seno e mani. È fantastica su tutti i tipi di pelle: è un ottimo idratante per le pelli secche, è equilibrante per quelle miste, purificante per quelle grasse e agisce da antirughe sulle pelli mature. Si può utilizzare con successo sul viso in presenza di acne, couperose, macchie e invecchiamento cutaneo, sul corpo per eczemi, cellulite, smagliature e come tonico. Sui capelli la rosa è un ottimo rivitalizzante, capace di donare forza, vigore e lucentezza.

Da sempre associata all’amore e alla femminilità, dalla rosa si ricava un olio essenziale dalla vibrazione altissima (320 Mhz). Il suo costo proibitivo deriva dalla sua rarità: occorrono quintali di petali per estrarre una minima quantità di olio. Tanto preziosa ma altrettanto potente, l’essenza di rosa viene consigliata per affrontare stress, tristezza, malinconia, ansia e depressione. Libera dal dolore e dalle ferite dell’anima, aiutando a trovare l’equilibrio dopo momenti di grande sofferenza. Proprio per questo motivo si rivela ottima nei momenti in cui ci si trova ad affrontare lutti o crisi profonde, quando la vita sembra non avere più senso, persino nei casi di tentato suicidio. La particolarità dell’olio essenziale di rosa è di saper dare velocemente conforto, aprendo il cuore alla fiducia, alla comprensione del senso della propria sofferenza, alla compassione verso se stessi e gli altri e  all’amore incondizionato. Utile anche per favorire il processo del perdono e per riequilibrare la parte femminile, sia nell’uomo che nella donna.

La rosa porta inoltre con sé un messaggio simbolico legato alla spiritualità e al cristianesimo. Secondo gli insegnamenti tratti dall’antroposofia di Rudolf Steiner, il quale ha proposto un’interessante meditazione sulla rosa per la purificazione del corpo astrale, l’immagine delle rose rosse che si attorcigliano attorno alla croce nera simboleggia il processo di trasformazione dell’amore e il fine ultimo dell’evoluzione umana e cosmica: il compito dell’uomo è quello di aderire all’archetipo umano per eccellenza, il Cristo, quello della Terra di diventare un cosmo d’Amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: