PREVENIRE L’INFLUENZA? CON LA NATURA SI PUÒ!

L’arrivo dell’autunno e della stagione più fredda sono accompagnati dallo spettro di raffreddori, mal di gola, tosse e forme influenzali varie. Se sei stanco di passare l’inverno con i fazzoletti in mano, se non hai voglia di rimanere bloccato nel letto con la febbre, 

se preferisci evitare di ricorrere ad antibiotici o ad altri farmaci, allora è arrivato il momento di pensare alla prevenzione!

La natura fortunatamente ci offre molti rimedi che, se abbinati ad una dieta sana e ricca di antiossidanti, si rivelano utilissimi nel prevenire l’influenza. Sicuramente, quando si parla di prevenzione, è necessario concentrare l’attenzione sul sistema immunitario, la nostra prima difesa nei confronti degli agenti aggressivi provenienti dall’esterno. Come rinforzare il nostro sistema immunitario? Ecco un elenco di rimedi naturali capaci di stimolare le difese endogene:

ZINCO: oligoelemento cofattore per circa 200 enzimi; vanta un’ attività antiossidante e immunomodulante, oltre che essere un regolatore endocrino e rivelarsi utile per le problematiche cutanee.

RAME: oligoelemento che interviene nei processi di formazione dei globuli bianchi e che svolge azione antiradicalica, partecipando come cofattore all’azione dell’importante enzima superossido dismutasi.

SELENIO: oligoelemento ad azione antiossidante cellulare e antiradicalica. Utile anche nella prevenzione di patologie degenerative.

ECHINACEA ANGUSTIFOLIA: pianta in grado di stimolare le varie componenti che costituiscono il sistema immunitario non specifico ed in particolare i fagociti. Viene anche utilizzata nel trattamento delle infezioni del  tratto superiore delle vie respiratorie e possiede un’importante azione antinfiammatoria.

ASTRAGALUS MEMBRANACEUS:  pianta tonico-adattogena in grado di aumentare le naturali difese dell’organismo e di intervenire su varie alterazioni del sistema immunitario.

ELEUTEROCOCCO: pianta immunomodulante, utile nel trattamento di patologie virali ed autoimmuni e come tonico-adattogeno.

UNCARIA TOMENTOSA: pianta dalle proprietà immunostimolanti, antinfiammatorie e antivirali. Regola la proliferazione di linfociti B e T.

MALPIGHIA EMARGINATA: l’acerola è una pianta i cui frutti, simili alle ciliegie, presentano una straordinaria ricchezza in vitamina C, stimolano il sistema immunitario e proteggono le cellule dallo stress ossidativo.

ROSA CANINA: pianta stimolante del sistema immunitario e antinfiammatoria. Le sue bacche sono molto ricche di vitamina C.

GANODERMA LUCIDUM: tra i funghi ad azione terapeutica il Reishi sembra essere il più attivo sul sistema immunitario, promuovendo l’aumento del numero e dell’attività di linfociti T, macrofagi e cellule NK.

CISTEINA: aminoacido solforato, componente di base del GLUTATIONE, potente antiossidante mitocondriale.

ACIDI GRASSI ESSENZIALI: gli Omega-3 e Omega-6 sono in grado di modulare la risposta immunitaria e l’infiammazione.

VITAMINA C: immunostimolante e antiossidante.

VITAMINA E: potente antiossidante

VITAMINA A: immunostimolante.

PROBIOTICI: non dimentichiamoci che gran parte delle cellule immunitarie sono contenute nell’intestino. Una flora batterica sana ed equilibrata sarà la prima forma di difesa su cui dobbiamo concentrarci, integrando il giusto probiotico e prestando molta attenzione all’alimentazione.

Quali sono i rimedi giusti per te? Quali si trovano nei cibi? Come combinarli per un’azione più efficace? In che concentrazione assumerli? Prenota una consulenza: attraverso il test kinesiologico sceglieremo il programma di benessere specifico per le tue esigenze.

3 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: