DEODORANTE: scegli la natura!

“Altolà al sudore!”, recitava una famosa pubblicità. Sì, perché nella nostra società è assolutamente vietato sudare e a un buon deodorante viene chiesto, non solo di evitare la formazione di cattivi odori, ma anche di impedire

la sudorazione. Da qui la creazione di veri e propri prodotti anti traspiranti.

Ci si dimentica, però, che il sudore ci permette di regolare la temperatura corporea e di eliminare le tossine dal corpo, quindi l’uso continuativo di prodotti che ne bloccano la produzione si rivela assolutamente dannoso.

Le composizioni dei normali deodoranti da supermercato si rivelano purtroppo inquietanti. Tra le sostanze più pericolose che si possono leggere nell’INCI (la lista degli ingredienti riportati in etichetta) troviamo:

  • alluminio e zirconio (INCI:Aluminium, Zirconium, Tetrachlorohydrex e Aluminium Chlorohydrate): si tratta di molecole capaci di inibire la sudore ostruendo i canali della traspirazione e collegate all’insorgenza di patologie a carico del Sistema Nervoso, quali il morbo di Alzheimer, e il cancro al seno.
  • parabeni (INCI:butylparaben, ethylparaben, propylparaben … ): In uno studio inglese pubblicato nel 2004 emerge come i parabeni possano favorire l’insorgenza di tumori al seno. La pericolosità di queste molecole deriva dalla loro capacità di comportarsi come gli estrogeni, gli ormoni femminili. I parabeni sono risultati in grado di legarsi ai recettori degli estrogeni e di regolare l’espressione di alcuni geni che mediano l’attività estrogenica.
  • profumi sintetici (INCI:parfum, perfum, frangrance ):molecole chimiche potenzialmente allergizzanti e neurotissiche.

La penetrazione di queste sostanze risulta ancora più facile se l’applicazione del deodorante viene effettuata ad esempio dopo la depilazione. Le piccole lesioni che si creano attraverso la rasatura aprono, infatti, le porte all’ingresso di tali molecole.

Che alternative abbiamo? Per fortuna molte! Come per i dentifrici anche nel campo della deodorazione esistono ormai numerose marche che producono prodotti certificati eco-bio che garantiscono l’assenza delle sostanze pericolose e l’utilizzo di profumazioni derivate da oli essenziali. Impariamo comunque a leggere sempre gli INCI, anche se non si è addetti ai lavori!

Per gli amanti invece delle soluzioni più “rustiche”, fantastico è l’allume di potassio o allume di rocca. Si tratta di una pietra trasparente composta da sali minerali in grado di regolarizzare la traspirazione senza però bloccarla. Si rivela utilissimo per chi soffre di allergie o semplicemente per le pelli sensibili. In virtù delle sue proprietà antibatteriche può essere passato sul corpo bagnato, ad esempio dopo la doccia, sotto le ascelle, sotto il seno, sui piedi o a livello dell’inguine. È privo di profumazione e favorisce la cicatrizzazione in presenza di piccoli tagli o abrasioni, rivelandosi ottimo dopo la rasatura. In commercio lo si trova come pietra grezza o anche già pronto in forma di deodorante stick.

 

 

E per chi volesse cimentarsi con l’autoproduzione? Niente paura, realizzare un deodorante fai-da-te è veramente facilissimo! Una ricetta molto semplice è quella che prevede soltanto tre ingredienti: acqua, bicarbonato e oli essenziali a piacere.

Ingredienti:

  • acqua minerale (residuo fisso < 0,50) o distillata 90 ml
  • 2 cucchiaini circa di bicarbonato di sodio
  • oli essenziali a piacere, dalle 16 alle 20 gocce circa

Procedimento: 

Cercare di sciogliere i due cucchiaini di bicarbonato nell’acqua al fine di realizzare una “soluzione satura”. Lasciare il bicarbonato nell’acqua per qualche ora e mescolare ogni tanto. Il bicarbonato non si scioglierà completamente. Dopo qualche ora travasare l’acqua in un contenitore a spruzzo, ad esempio di un deodorante finito, con l’accortezza di utilizzare una garza durante il filtraggio per trattenere l’eccesso di bicarbonato ed evitare che la cannuccia dello spruzzino si intasi. A questo punto aggiungere gli oli essenziali preferiti. Non sciogliendosi in acqua sarà necessario agitare leggermente il flacone prima di spruzzare il deodorante.

 

Esistono in rete tantissime ricette di deodorante fai-da-te, alcune anche più elaborate della precedente. Ognuno valuterà la strada che preferisce, la cosa più importante è sempre scegliere per il nostro corpo prodotti che siano rispettosi dell’uomo e dell’ambiente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: