RUTA SIRIANA PER RITROVARE IL BUONUMORE

La ruta siriana (Peganum harmala) è una pianta di origine indiana appartenente alla famiglia delle Nitrariaceae. Originario della zona orientale dell’India, questo arbusto perenne che può raggiungere il metro di altezza, presenta fiori bianchi che producono

capsule contenenti semi. La droga, cioè la parte della pianta interessante ai fini erboristici, è rappresentata dai semi, dall’odore molto forte e capaci, anche a piccole dosi, di produrre effetti molto intensi. I principi attivi in essi contenuti sono alcaloidi chiamati harmine e harmaline, sostanze MAO-inibitrici, ovvero che impediscono la degradazione di alcune molecole nello stomaco, potenziando l’effetto delle molecole stesse o attivandone altre assunte contemporaneamente. Per questo motivo la ruta siriana viene considerata una pianta antidepressiva e ansiolitica.

L’uso rituale del Peganum come pianta psicoattiva è molto antico nel mondo medio orientale, oltre agli utilizzi tradizionali come diuretico, digestivo, afrodisiaco, vermifugo e antielmintico.

In tempi più recenti la ruta siriana è tornata alla ribalta per il suo contenuto di alcaloidi MAO-inibitori, tanto da essere a volte utilizzata, in combinazione con altre piante, nella preparazione dell’Ayahuasca. L’Ayahuasca è una bevanda di origine amazzonica consumata dagli sciamani di molte tribù indigene per i suoi effetti allucinogeni, in genere prima di un rito spirituale, con l’intento di ampliare il campo di coscienza.

Studi molto recenti hanno, inoltre, scoperto la presenza nella ghiandola pineale umana della stessa tipologia di alcaloidi (chiamati beta-carboline) contenuti nella ruta siriana, coinvolti nella produzione e nel controllo dei cicli onirici. Durante una profonda meditazione, nello stato di innamoramento e durante gli esercizi di espansione della coscienza il cervello produce autonomamente queste beta-carboline, che possono invece essere somministrate a scopo terapeutico attraverso il consumo dei semi di Peganum.

Attenzione perché ad alti dosaggi la ruta siriana è un potente psichedelico ed allucinogeno, accompagnato però da intensi effetti collaterali quali nausea, vomito, spasmi addominali e mal di testa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: