PULIZIE DI PRIMAVERA

Con la primavera arriva anche l’esigenza naturale di pulizia, di ripulirsi dalle scorie e dalle tossine accumulate durante l’inverno, di levarsi di dosso il grigiore e i chili di troppo che la stagione fredda hanno favorito. Spontaneamente si avverte il bisogno di seguire una dieta o anche semplicemente di osservare delle pratiche di depurazione che aiutino l’organismo a rimettersi in moto. Diventa, cioè, prioritario, alleggerirsi, sia nel corpo che nella mente! 

Ecco qualche consiglio per assecondare questa “voglia di pulizia”.

Per prima cosa è bene prestare attenzione alla salute intestinale. Per eliminare le tossine accumulate nell’intestino una pratica che si rivela sempre efficace è l’enteroclisma. Un clistere di acqua, praticato con una sacca da 2 litri, da ripetersi una volta alla settimana per un mese, può essere un ottimo aiuto. 

I semi di lino  (Linum usitatissimum) contengono acidi grassi (Omega 3 e Omega &), mucillagini, proteine e sali minerali. Durante la digestione le mucillagini, a contatto con l’acqua, si gonfiano stimolando la peristalsi intestinale, ammorbidendo le feci e favorendo l’evacuazione. Per beneficiare al meglio delle loro proprietà è preferibile macinarli in modo da spezzare le fibre che altrimenti potrebbero risultare irritanti. Alla sera mettere uno o due cucchiaini di semi di lino leggermente macinati con un pestello o macinacaffè in un bicchiere d’acqua naturale. Coprire con un piattino e lasciare riposare. Al mattino, a digiuno, bere l’acqua. Un’alternativa possono essere i semi di psillio e quelli di piantaggine.

Un’altra ottima pratica depurativa che riguarda principalmente le funzioni linfatiche e renali è invece rappresentata dalla linfa di betulla (Betula verrucosa). Nel mese di marzo, soprattutto nel nord Europa, si praticano dei piccoli fori sul tronco delle piante, con attenzione a non comprometterne la crescita, si introducono dei tubicini e si estrae la linfa. Questo liquido ha interessanti proprietà detossinanti e diuretiche, favorisce la funzionalità renale e l’eliminazione dei liquidi, è un integratore di sali minerali, è antiossidante e si rivela ottima in presenza di cellulite.

La primavera è poi, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, la stagione per eccellenza della depurazione del fegato. Estratti di carciofo, limone, tarassaco, cardo mariano, celidonia, rosmarino, desmodio e curcuma sono utili in quanto favoriscono la produzione della bile e la sua escrezione.

Non dimentichiamo, infine, che così come in questa stagione ci dedichiamo alla pulizia più profonda della casa, anche la nostra mente e le nostre emozioni ci chiedono di essere alleggerite. Scrolliamoci di dosso anche a questo livello le pesantezze invernali ed apriamoci alla possibilità che il sole cominci a risplendere sia fuori che dentro di noi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow me on Instagram

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: